2001

E’ stata ricca di record questa ottava edizione della Roma per 2 e per Tutti, che ha richiamato a Riva di Traiano ben 97 imbarcazioni, tra cui ‘CRS’, ex ‘Innovation Explorer’, il catamarano di 33 metri che, di ritorno dal giro del mondo The Race, ha stabilito il nuovo record assoluto di percorrenza della regata con 37 ore e 48 minuti.

A bordo c’erano grandi nomi della vela internazionale come Bruno Peyron, Alain Gabbay, lo stesso Pierre Sicouri, insieme alla moglie Paola Pozzolini, e l’olimpionico di tornado Franco Pivo li, tutti entusiasti delle prestazioni e della velocitE0 media di 15 nodi manten uta durante la gara. L’altro record, stabilito nella Roma per 2, fra i monoscaf i, e’ quello di ‘Riviera di Rimini’, il 60′ portato da Stefano Raspadori e Stef ano Pelizza, barca dell’anno 2000, che con 55 ore e 23 minuti iscrive il suo nome nell’albo d’oro. Infine, ‘Shining’ del Magic Sailing Team, portato da Roberto Ferrarese, completa la tripletta dei record, battendo quello della Roma per Tutti, facendo fermare il cronometro a 54 ore e 46 minuti, quasi 17 ore di meno del record precedente stabilito da ‘Gheo’ di Gianfranc o Bianchi nel 1999. Ma, nella Roma per 2, la lotta piF9 avvincente che ha fatt o tenere con il fiato sospeso molti appassionati di vela, che hanno seguito le fasi della regata anche su internet, grazie all’installazione su alcune barche dell’Orbcomm Telespazio, un ricevitore GPS con trasmettitore satellitare, e’ stata quella che si e’ subito instaurata in classe II fra ‘Nastro Azzurro’ , l’open 50 portato da Andrea Gancia e Massimo Rufini, e ‘Tredici’, il nuovo open 50 di Simon Accati ed Alessio Stefani. ‘Nastro Azzurro’, partito in testa, e’ passato per primo alla boa di Capri, vincendo cosEC il Trofeo Nastr o Azzurro, mentre poi si e’ fatto superare dall’avversario che ha passato per primo Lipari, vincendo il Trofeo Telecom, e il traguardo di Riva di Traiano.

Gran numero di partecipanti anche in classe Minitransat, presente con 13 barche provenienti da tutta Europa; la migliore prestazione l’ha stabilita l’inglese Brian Thompson in coppia con il francese Tanguy La Motte che, a bordo di ‘I Must Be Mad’, hanno conquistato la prestigiosa vittoria nella loro classe. Primi in III classe si sono classificati quindi Filippo Masci ed Enrico Malingri, sul Sidney 41 ‘Silk’, mentre a vincere nella IV classe e’ stata ‘Lucifera’ di Attilio Perna e Renato Ciamarra; in V classe si sono imposti Francesco e Aimaro Malingri su ‘Softy’ e in VI ‘Fibra’ di Pasquale Lippa e Luca Tretini. Tutte queste imbarcazioni hanno anche vinto i due Trofei Nastro Azzurro e Telecom messi in palio al passaggio di Capri e Lipari. Nella Roma per Tutti, ottima prestazione per ‘Grampus’ di Carlo Puri Negri, giunto secondo in reale ma primo in tempo compensato che conquista così il Trofeo Jaguar e il Trofeo Don Carlo. Solo secondo ‘Shining'; di Roberto Ferrarese e terzo “Dream Away”, l’X 342 di Sergio Poli, vincitore della passata edizione. Infine, grande successo ha riscosso anche la Roma per Tutti Cruise, regata in equipaggio fino a Capri, alla quale partecipavano 26 imbarcazioni sulle quali ha dominato e vinto la classifica in CHS “Liberty” di Giuse ppe De Risi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>