IL TP52 “B2″ FA L’ASSO PIGLIATUTTO

Riva di Traiano oggi sembra la hall di un Grand Hotel. Sotto un gran sole estivo c’è gente che va, gente che viene, semplici curiosi, velisti di ogni età, forma e dimensione che si “attovagliano” felici ai tavoli dei ristoranti del porto. Come da una porta girevole in tanti entrano nel Circolo Nautico Riva di Traiano , salutano e qualcuno va via. C’è un aereo da prenotare per chi torna in Francia, un consiglio da dare a chi fa il turista, un abbraccio e un saluto a chi deve tornare di corsa a casa e si mangia le mani per non esserci alla premiazione di domani mattina. In mare solo due barche, entrambe all’altezza di Anzio.baac0037-b0b0-4ece-8896-55ccf720f852

Sono Jean Jack The Dreamer nella “per 2″, con a bordo Giovanni Maglionico e Fabio Romolo Ingrosso, e l’incommensurabile Oscar Campagnola, l’ultrasettantenne dentista romano che corre in solitario con la sua fedele Fair Lady. Da lui oggi una telefonata:”Sto arrivando, aspettatemi. Arrivo domani per pranzo, ma se tardo mettetemi da parte qualcosa”.

“Sarà fatto” gli ha risposto al telefono Francesca Fa che, insieme a Cecilia Mazzoni, è stata un po’ l’angelo dei solitari, che ha chiamato ogni giorno ad orari prefissati per sincerarsi delle loro condizioni.

Prende forma anche il palco per le premiazioni di domani, che avverranno alle ore 12 in piazzetta dei Marinai, sotto l’esperta guida del gattopardesco segretario Bruno Bove, mosso dal motto che “tutto deve cambiare perché nulla cambi”.

“L’abbiamo portata a casa quasi tutta – sorride il presidente Alessandro Farassino – e stiamo aspettando solo gli ultimi due che, in coda al gruppo, si sono presi tutto il peggio del meteo leggero. Un primo bilancio può essere comunque fatto e non può essere che positivo. Quando vincono campioni come Francesco de Angelis, Gaetano Mura e Andrea Caracci come circolo non puoi che essere soddisfatto. Così come sono soddisfatto della partecipazione del Figaro francesi de la Grande Motte che hanno avuto parole entusiastiche per questa regata. Hanno fatto considerazioni che non mi aspettavo e che mi hanno reso orgoglioso del circolo e della sua organizzazione. Si è creato con loro un feeling che spero possa portare a risultati impossibili fino a un mese fa”.

In reale i vincitori sono noti. Sono B2 di Michele Galli nella Roma per Tutti, Neo Scheggia di Nino Merola e Andrea Caracci nella Roma per 2 e bet1128 di Gaetano Mura nella Roma per 1.

I risultati provvisori stanno per essere affissi e pubblicati sul sitowww.romaper2.com. Nella per Tutti sono però già definitivi e B2 di Michele Galli è stato un vero asso pigliatutto vincendo in reale, IRC e ORC. Non c’è rating che tenga quando distruggi, sportivamente, gli avversari. Nella Roma per due ci sono al momento in testa Lunatika di Stefano Chiarotti e Natale Marcallini in ORC ma soprattutto l’incredibile Valerio Brinati che, alla sua ventiduesima partecipazione, vince in IRC in coppia con Marzio Dotti.

Domani tutte le classifiche definitive, comprese quelle sui social dove la viralità di questa regata è stata sorprendente, come hanno rivelato finora i dati di Pico Web di Data Stampa.
Supportano la ”Roma per 2” Lombardini Marine, Vega, Gruceco, Teknexpress, Garmin, Progesub, Pico Web, Data Stampa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>