Roma per1/2/Tutti: sale a bordo anche Pietro D’Alì

solitari

A 12 giorni dalla partenza le barche iscritte sono 56 con tanti “bei nomi” pronti a sfidarsi nella corsa più difficile del Campionato Italiano Offshore

Roma, 30 marzo 2016 – Mancano poco più di 10 giorni alla XXIII edizione della “Roma” e le barche iscritte a questa prima e difficile prova del Campionato Italiano Offshore sono in continuo aumento. Per il momento sono 56, con ben 25 imbarcazioni iscritte alla “per 2″ e 6 solitari. Tanti gli oceanici, tra i quali, solo per citarne alcuni, Giancarlo Pedote, fresco vincitore della Transat Jacque Vabre con il Multi 50 FenetreA-Prysmian, Andrea Mura, vincitore della Route du Rhum, e Pietro D’Alì, anche lui vincitore della Transat Jacques Vabre nel 2007 con Giovanni Soldini.
In acqua anche Matteo Miceli che, per chi lo avesse scordato, è ancora il detentore del record di traversata atlantica in solitario su un catamarano non abitabile, e Federico Cuciuc, reduce dall’ultima Mini Transat. In doppio c’è da segnalare l’aggressiva presenza del Campione Italiano Offshore 2015, Stefano Chiarotti, che, in quanto a co-skipper, ha scelto il meglio, ovvero il top dei velisti italiani, Pietro D’Alì. Stefano è determinato a vincere e a tentare poi l’avventura oceanica. Sempre in doppio, attenzione a Neo Scheggia, che corre con lo stesso equipaggio vincitore lo scorso anno, composto da Nino Merola e Andrea Caracci. La barca è reduce da un buon invernale disputato a Riva di Traiano, ma è nella grande altura che questo 40 piedi dà il meglio di se. “Sarà una bella edizione con tanti bravi velisti – conferma Alessandro Farassino, Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano – e sia noi sia il porto ci stiamo preparando. Alcune barche sono arrivate, altre sono attese a breve e da questo fine settimana inizierà la ‘danza della Roma’. Dal 10 al 17 aprile, poi, ci saranno molte inziative, sportive e ludiche, e sarà, come sempre, una settimana interessante. Ma per chi volesse vivere il clima della banchina, consiglio di fare una passeggiata al porto qualche giorno prima della regata, quando gli equipaggi stanno ultimando i preparativi. Il caos calmo dei solitari è uno spettacolo nello spettacolo”.
Partenza dunque il 10 aprile alle ore 12:00, con una mattinata al porto che si preannuncia piena di iniziative, tra cui la performance artistica del maestro Emiliano Bertoni, incisore, che realizzerà delle stampe da matrice di rame che saranno regalate ai primi classificati delle tre classi in regata. Il tutto avverrà accompagnato dalla musica jazz del duo composto da Marco Guidolotti (sax) e Felice Tazzini (pianoforte) che si esibiranno dal vivo davanti alla galleria d’arte MC Art Gallery, promotrice dell’evento, dalle ore 10:00.
Il briefing per i regatanti ci sarà il 9 aprile alle ore 17:00, con le raccomandazioni del Direttore di Corsa Fabio Barrasso e le indicazioni meteo di Paolo Sottocorona.
Saranno molte le barche che, come da tradizione, saluteranno la partenza della regata, e per chi volesse uscire in mare pur non disponendo di un’imbarcazione, c’è anche la possibilità di riservare un  posto con la GranLasco.

Le regate:
Roma per 1/2/Tutti : 530 miglia no stop Riva di Traiano/Ventotene/Lipari/Riva di Traiano – 1° rilevamento flotta a Ventotene – 2°rilevamento flotta a Lipari
Riva per 2/per Tutti: 220 miglia no stop Riva di Traiano/Ventotene/Riva di Traiano

Supportano la Roma per 1/2/Tutti: Progesub, Casale del Giglio, Coltelleria Prezioso, Cantine Amastuola, Port Cross, Grugeco, MagicPed, Paese and Partners, X-Cargo, System Yacht, Traiana Nautica 91, Cantine Silvestri.


Pietro D’Alì e Gaetano Mura, vincitore della “Roma per 1″ 2015

Comunicato n. 08/2016/RX1-2-Tutti

Comunicazione a cura di

Roberto Imbastaro: 335 7277713

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>