SI AVVICINA LA PARTENZA, SALGONO LE ISCRIZIONI

7image_news.php

7image_news.phpNew entry nella “per Tutti” il TP 52 “B2″ di Michele Galli e il Mylius di Vittorio Biscarini “Ars Una”. Anche Matteo Miceli vorrebbe partecipare in equipaggio con il suo staff di terra.
Già sabato scorso al briefing dell’ultima prova del Campionato Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, c’era stato un lungo e sentito applauso di tutti i regatanti per Matteo Miceli, che il giorno prima aveva perso la chiglia in Atlantico ed era naufragato a 600 miglia dalle coste del Brasile. A dare la notizia, che molti ancora non conoscevano, era stato il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano, Alessandro Farassino:” La notizia del naufragio era stata un colpo forte per tutti noi del Circolo e per i partecipanti all’Invernale, perché quasi tutti conoscono Matteo direttamente e sanno quanto aveva speso, in termini economici e di lavoro, in questa impresa nella quale aveva investito ogni cosa. Era un sogno che si è infranto su un evento imponderabile. Sembra un sogno spezzato, ma non è detto che non possa proseguire. Lo festeggeremo sicuramente venerdì, quando ci sarà a Roma, nelle sale del Pio Sodalizio dei Piceni ai Musei di San Salvatore in Lauro, la conferenza stampa per il suo ritorno in Italia, ma lo attendiamo presto anche qui, perché sappiamo che molto probabilmente vorrà scendere di nuovo in acqua proprio per la Roma per Tutti. Se sarà possibile la farà insieme a tutto il suo staff di terra che lo ha così ben supportato nella buona e nella cattiva sorte. Sarebbe veramente una gran cosa che darebbe ancora una volta la misura della grande umanità di Matteo. Se accadrà ne saremo felici. Altrimenti sarà lo stesso, perché l’importante è averlo di nuovo con noi e soprattutto pronto a nuove sfide che già gli ronzano per la testa”.
In attesa delle decisioni di Matteo Miceli sulla sua partecipazione, sono intanto già 26 le barche formalmente iscritte alla prossima edizione della Roma per 1/per 2/per Tutti che partirà il 12 aprile 2015. Ci sono già 7 solitari, con le novità di Gaetano Mura, a bordo del suo Class 40 bet 1128, e di Francesco Ronchini, a bordo del GS 39 Machica. Il resto, al momento sono conferme: Hugues Le Cardinal sul GS 40 E’ Così, Oscar Campagnola, sul Bavaria 1060 Fair Lady, Tullio Picciolini, sull’Azuree 33 Maori, Mario Girelli, recordman sulla Roma Hammamet con il suo Pogo 40 Patricia II e il vincitore del 1° GiragliOne (la Roma-Giraglia in solitario) Riccardo Capociuchi sul Dod 40 Gaiarda.
In doppio si sono già iscritti 8 equipaggi, di cui due per la Riva per 2 (Maris Stella III e Strega Rossa) e 6 per la Roma per 2 (Argo, Bora First, Gygas, Nuova 40, Testacuore, Wind Song).
Nella Roma per Tutti gli iscritti sono giunti a quota 11, con il nuovo Mylius Ars Una, il potente TP 52 B2 e il sempre verde Comet 45S Libertine finora nel ruolo delle lepri, ma sono attese iscrizioni eccellenti che aspirano anch’esse ad una corsa di vertice. Intanto gli altri competitor sono l’Oceanis 430 Amapola, il First 36.7 Bluone, il Bavaria 36 Gastone, l’Elan 410 Kika, il Sidney 39 CR Sir Biss, il Pogo 40 Tante Anni, l’Oceanis 411 The Prince e l’X-46 Yes. Tra poco verrà anche annunciata anche la data esatta del corso per la gestione del sonno (26 o 27 marzo), obbligatorio per i solitari, tenuto dal dottor Claudio Stampi. Le date per i corsi di sopravvivenza Isaf (obbligatori anche questi per i solitari) sono invece già fissate e consultabili sul sito della regata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>